I cristiani e il bullismo

cristiani e bullismo

Hai mai pensato quanto il bullismo sia diffuso nella nostra società? Secondo i dati dell'ISTAT del 2015, un adolescente su due subisce un episodio di bullismo. Il bullismo ha anche delle sottocategorie: cyberbullismo, mobbing, nonnismo. Sapevi che anche nella Bibbia si parla di bullismo? In Genesi al capitolo 26, si racconta che Isacco fosse un uomo ricco, ed i vicini fossero così invidiosi della sua prosperità da chiudere tutti i pozzi che egli stesso con fatica aveva costruito. Nel libro di Neemia, sono riportati episodi in cui alcuni nemici del profeta lo offendono e cercano di incutergli timore. Addirittura Gesù è stato vittima di bullismo: lo hanno sputato, bastonato e schernito, tutti hanno visto ma nessuno ha fatto nulla davanti a tanta brutalità. Il bullismo è vecchio quanto l?uomo! Ma cosa dice la Bibbia in proposito? Possiamo subito notare dalle loro storie che Isacco, Neemia e Gesù non hanno reagito con la violenza, né tantomeno con risposte a tono. Lo stesso Neemia si è rivolto a Dio, lasciando la situazione nelle Sue mani. Ciò significa essere deboli? No! È semplicemente confidare nell'aiuto di Dio. In I Pietro 5 è scritto: ?Gettando su di lui ogni vostra preoccupazione, perché egli ha cura di voi.?; ed ancora Salmi 9:9 recita: «Il Signore sarà un rifugio sicuro per l'oppresso, un rifugio sicuro in tempo d'angoscia;». Dio non lascerà impunito nessuno, ma tu abbi fede in Lui! Riponi il tuo problema nelle Sue mani con tutta tranquillità e Dio ti consolerà, ti aiuterà, e ti darà saggezza e forza per affrontare questa situazione. Dio ti benedica!